Diarrea e covid: c'è una relazione? Quando bisogna considerarlo un sintomo?

HOME  /  Covid-19  / ARTICOLO

Diarrea e coronavirus: i sintomi intestinali del covid

EpiCura

Indice

Covid 19: i sintomi intestinali

Febbre, tosse e difficoltà respiratorie non sono gli unici sintomi del Coronavirus.

Negli ultimi mesi alcuni studi condotti a livello internazionale hanno dimostrato che il virus può scatenare una serie di disturbi che durante i primi mesi della pandemia non erano stati messi in correlazione con il Covid 19.

Antonio Gasbarrini, direttore della Medicina Interna e della Gastroenterologia al Policlinico Universitario “A. Gemelli” di Roma e coordinatore delle attività Covid all’interno della struttura, in una recente intervista ha affermato che la diarrea è uno dei sintomi più comuni del Covid dopo quelli che attaccano le vie respiratorie (es. polmonite e broncopolmonite).

IN ALCUNI CASI, AFFERMA LO SPECIALISTA, È ADDIRITTURA L’UNICO DISTURBO CHE COLPISCE IL PAZIENTE.

La diarrea: sintomo predittivo del Coronavirus

Diarrea e vomito possono essere degli importanti segni di infezione soprattutto nei pazienti più giovani.

Il Covid 19 può infettare direttamente le cellule che rivestono il tratto gastro-intestinale.

La sua azione danneggia sia la barriera intestinale che il microbiota, favorendo in questo modo la comparsa non solo della diarrea ma anche di un diffuso gonfiore alla pancia e di un forte senso di nausea.

L’intestino, secondo i medici, diventa un vero e proprio serbatoio dove non solo i filamenti del virus vengono eliminati per ultimi ma dove il Coronavirus può riprodursi indisturbato.

Stabilire una relazione tra apparato digerente e Coronavirus è molto importante perché permette di diagnosticare tempestivamente l’infezione tramite un semplice esame delle feci, soprattutto nel caso in cui la diarrea sia l’unico disturbo lamentato dal paziente.

immagine categoria

Medici a domicilio

7 giorni su 7, comodamente a casa tua

Prenota ora