Dolore muscolare diffuso e mialgia: riconoscerla e curarla

Dolore muscolare diffuso e mialgia: cos'è e come curarla

EpiCura

Indice

1. Cos'è la mialgia? Significato e come intervenire2. Dolori muscolari diffusi in tutto il corpo: cause3. Mialgia da ansia: i sintomi4. Dolori muscolari diffusi e stanchezza: come curarli

Il dolore muscolare diffuso, anche detto mialgia, è una condizione che deriva da cause molto diverse tra loro e, a seconda dell'intensità del dolore e del grado di coinvolgimento dei muscoli e delle articolazioni, può assumere numerose caratteristiche.

Prima di intervenire, quindi, è bene capire cos'è la mialgia, come mialgia, ansia e mal di schiena siano collegate, quali sono le principali cause dei dolori muscolari diffusi in tutto il corpo e, infine, quali rimedi adottare a seconda dei casi.

Cos'è la mialgia? Significato e come intervenire

Letteralmente, il termine mialgia deriva dai termini greci "myos", muscolo, e "algia", dolore.

Spesso, infatti, i dolori muscolari diffusi possono essere localizzati o generalizzati, acuti o cronici.

Nella maggior parte dei casi, dolori muscolari diffusi e stanchezza sono il risultato di un affaticamento; altre volte, invece, questa manifestazione dolorosa deriva da traumi profondi, infezioni, processi infiammatori, tensioni di natura psicosomatica o malattie sistemiche.

La mialgia può avere anche origini neuropatiche, immunitarie e dismetaboliche.

Il dolore può variare dal semplice fastidio localizzato a una ridotta mobilità delle strutture coinvolte.

Per fortuna, questa condizione può essere transitoria e risolversi in maniera spontanea.

Qualora dovesse diventare persistente, allora sarà meglio consultare un medico, al fine di ottenere una diagnosi precisa.

Il trattamento indicato è sempre specifico e varia in base alla tipologia e alla sede del dolore (acuto, cronico, muscolare, osseo, articolare, etc).

Dolori muscolari diffusi in tutto il corpo: cause

La mialgia ha cause molto diverse le une dalle altre. Tra queste, le più comuni sono: tensione muscolare da ansia e stress, allenamento eccessivo, crampi, lesioni e traumi quali distorsioni, strappi e contratture.

Questo genere di dolore è spesso localizzato e interessa soltanto pochi distretti muscolari.

Altre cause di dolori muscolari localizzati sono:

- Piomiosite (infezione muscolare rara, generalmente causata da Staphylococcus aureus);

- Contusione muscolare (ad es. una caduta, un colpo, etc);

- Sindrome da dolore mio-fasciale;

- Sindrome compartimentale;

- Altre volte, il dolore proviene dall'osso o dall'articolazione vicini (in questo caso parliamo di tendiniti da sforzo, artrosi, artrite, distorsioni, etc).

Quando, invece, i dolori muscolari sono diffusi in tutto il corpo possono dipendere da alcune malattie sistemiche (influenza, infezioni, gotta, etc), dall'abuso di determinati farmaci (antibiotici, statine, fibrati, bifosfonati, sospensione rapida di antidepressivi), condizioni di disidratazione, ipotiroidismo o depressione.

I dolori diffusi alle ossa e ai muscoli, infatti, rientrano tra i sintomi fisici della depressione.

Le infezioni che possono provocare dolore muscolare diffuso sono malaria, malattia di Lyme, Herpes, poliomielite, toxoplasmosi, trichinosi (infezione da ascaridi), COVID-19, febbre dengue, ebola.

Inoltre, la mialgia può essere una conseguenza di malattie autoimmuni quali lupus eritematoso sistemico, miopatie infiammatorie, sclerosi multipla, polimialgia reumatica, encefalo-mielite mialgica (sindrome da stanchezza cronica), fibromialgia, sclerodermia localizzata, neuro-mielite ottica (malattia di Devic), artrite reumatoide.

In qualche caso, il dolore muscolare diffuso deriva da malattie e condizioni quali diabete, ipogonadismo, osteomalacia, squilibri elettrolitici, sindrome da astinenza da alcol, carenze di sodio e calcio, rabdomiolisi, distrofie muscolari, ipovitaminosi D, miastenia gravis, sindrome di Ehlers-Danlos, sindrome da malattia post orgasmica (POIS).

Mialgia da ansia: i sintomi

Tra le possibili cause del dolore muscolare diffuso figura l'ansia.

Nonostante possa sembrare strano, la mialgia è uno dei sintomi più frequenti di un malessere prevalentemente psicologico.

Le reazioni psicosomatiche riguardano tutti noi, anche se in misura diversa.

Alcuni manifestano il proprio disagio tramite eruzioni cutanee, altre vengono colti da malessere intestinale, nausea, etc.

Il legame tra mialgia e ansia è stato scoperto in maniera empirica: non sono affatto poche le persone che accusano dolore muscolare diffuso non collegato ad alcun disturbo principale, ma che notano un peggioramento dei sintomi durante i momenti di stress.

Tali evidenze hanno offerto parecchio materiale a medici e psicologi.

In questi casi, il dolore muscolare può trasformarsi in un campanello d'allarme rispetto al malessere psicologico, spesso sottovalutato.

Quando ansia e stress diventano predominanti, ai dolori possono unirsi altre manifestazioni collegate, tra cui tremori, crampi, tensione muscolare, formicolii alle estremità di mani e piedi o intorno alla bocca.

Inoltre, i dolori possono trasferirsi dai muscoli alle articolazioni, provocando fitte più o meno acute al livello di caviglie, polsi, spalle e ginocchia.

Anche i disturbi gastrointestinali e i dolori intercostali sono un sintomo tipico della mialgia da ansia.

In questi casi è prioritario riconoscere la causa scatenante e combatterla per controllare meglio i sintomi ad essa collegati.

Il contributo di uno psicoterapeuta può rivelarsi fondamentale, così come l'attività fisica e alcune tecniche di rilassamento, utilissime nell'attenuare lo stress.

immagine categoria

Psicologi e psicoterapeuti online

7 giorni su 7 da smartphone, pc o tablet

Prenota ora

Dolori muscolari diffusi e stanchezza: come curarli

Per individuare il trattamento adeguato, il medico deve conoscere le cause alla base del disturbo.

La mialgia, infatti, è solo uno dei sintomi (spesso il principale) di un problema più grave, pertanto, le strategie per alleviarla sono infinite.

Purtroppo, non tutti i disturbi che originano il dolore muscolare sono curabili, in quanto alcuni sono degenerativi e/o progressivi e possono essere tenuti a bada o alleviati soltanto dal punto di vista della sintomatologia collegata.

Mialgia e sintomi connessi: rimedi utili

In aggiunta alle cure farmacologiche prescritte dal medico, esistono alcuni rimedi sintomatici in grado di alleviare i dolori muscolari.

Per limitare frequenza e durata degli episodi è possibile ricorrere ad accorgimenti quali:

- tenere a riposo la regione colpita dai dolori

- applicare impacchi di ghiaccio ogni 4-5 ore e tenerli in posizione per 15 minuti

- evitare traumi, sovraccarichi e movimenti bruschi finché il dolore non si attenua

- mantenere una postura corretta

- tenersi in forma e, laddove necessario, perdere i chili di troppo

Per prevenire dolori muscolari diffusi e stanchezza è necessario adottare uno stile di vita consono: praticare attività fisica, adottare una dieta sana e rafforzare i muscoli che ne hanno bisogno, può essere d'aiuto per evitare che i dolori muscolari e articolari si cronicizzino.

Il nuoto, lo yoga e il pilates possono alleviare stress e tensioni e restituire una forma fisica e mentale soddisfacente.

Qualora i dolori muscolari fossero di origine patologica, il medico potrebbe ricorrere a pomate e creme da applicare sull'area dolorante o a farmaci sistemici, utili per far fronte a una sintomatologia più grave.

Durante la fase acuta del dolore, il trattamento prevede riposo assoluto, che va protratto per almeno 10-15 giorni, insieme all'assunzione di antinfiammatori, analgesici e, a volte, miorilassanti, utili ad alleviare i dolori e restituire una discreta libertà di movimento.

In alcuni casi, è possibile ricorrere a infiltrazioni di acido ialuronico, mentre l'uso di corticosteroidi è specifico per le infiammazioni gravi.

Occorre prestare molta attenzione ed evitare di abusare dei medicinali appena elencati, poiché nel lungo periodo possono produrre effetti collaterali anche di una certa gravità.

Il trattamento più comune per i dolori cronici è costituito dalla terapia fisica, capace di migliorare la flessibilità dei muscoli e rafforzare i tessuti.

Può essere utile anche sottoporsi a massaggi decontratturanti.

A seconda delle cause che stanno alla base dei dolori muscolari, è possibile scegliere ulteriori strategie, tra cui la tecarterapia e gli ultrasuoni, utili soprattutto in presenza di dolori articolari diffusi.

Conoscere le cause dei dolori muscolari diffusi in tutto il corpo è importante nell'ottica di poter intervenire, attraverso una cura farmacologica o rimedi più semplici, in modo mirato.

In generale, è bene considerare che spesso ansia, stress e affaticamento possono essere alla base di questi dolori, e che condurre una vita più serena può essere una soluzione preventiva al sorgere di questa patologia.

Fonti:

Fisioterapista

Fisioterapisti a domicilio

7 giorni su 7, comodamente a casa tua

Seleziona città
Non trovi la tua città? Prova fisioterapia in videoconsulto

Non trovi la tua città?

Prova fisioterapia in videoconsulto