Ernia Bilaterale: cause, sintomi e cure in sintesi

0
250
sintomi cause e trattamenti dell'ernia bilaterale
sintomi cause e trattamenti dell'ernia bilaterale

L’ernia bilaterale colpisce il 25% degli uomini e soltanto il 2% della popolazione femminile.

Un intervento medico tempestivo può scongiurare non solo la comparsa e l’aumento del tipico rigonfiamento ma impedire anche eventuali complicazioni.

Le cause dell’ernia bilaterale

L’ernia bilaterale consiste nella presenza di un’ernia inguinale su entrambi i lati dell’osso pubico.

La sua comparsa è dovuta alla presenza di zone “deboli” del canale inguinale dovute a malformazioni genetiche, al lavoro intenso, a sforzi eccessivi, alla gravidanza oppure all’aumento di peso.

Nell’uomo solitamente queste ernie bilaterali, a causa della tipica conformazione maschile, sono molto più grandi rispetto a quelle femminili.

I sintomi dell’ernia bilaterale

Il primo sintomo è quello relativo alla comparsa di un gonfiore su entrambi i lati dell’inguine che diventa molto evidente quando si tossisce e scompare nel momento in cui ci si sdraia.

All’inizio il dolore e il bruciore sono lievi ma aumentano con il progredire del disturbo.

Negli uomini i testicoli sono gonfi e doloranti.

La sensazione di pesantezza nell’addome è accentuata dalla stipsi insistente e fastidiosa.

La cura dell’ernia bilaterale

L’ernia bilaterale non guarisce con i farmaci.

La cura risolutiva è l’operazione chirurgica, sia in laparoscopia che tradizionale.

Mentre la prima ripara l’ernia dall’interno e viene eseguita in day surgery, la seconda si svolge attraverso una piccola incisione all’inguine, necessaria per “spingere” all’interno i due rigonfiamenti.

In entrambi i casi, l’intervento si svolge simultaneamente in tutte e due i lati e permette un recupero abbastanza rapido del paziente.

teleconsulto medico
teleconsulto medico

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento qui!
Per favore inserisci il tuo nome qui