Quando chiamare il pediatra a domicilio

0
71
Quando chiamare il pediatra a domicilio
Quando chiamare il pediatra a domicilio

Il pediatra a domicilio: una figura imprescindibile per il benessere del bambino

La pediatria è la branca della medicina specializzata nella tutela del benessere fisico e psicologico del bambino. Pertanto, il pediatra è una figura imprescindibile durante tutta l’età della crescita, poiché in grado di effettuare la diagnosi e indicare il trattamento e la prevenzione di qualsiasi malattia o disturbo che può colpire bambini e adolescenti. Il termine prende origine dalle parole greche “pàis”, ragazzo, bambino, e “iatros”, che vuol dire medico. Ma quali sono gli obiettivi specifici di questa scienza?

  • Tenere sotto controllo la diffusione delle malattie infettive che insorgono in età giovanile
  • Ridurre la mortalità infantile
  • Pianificare cure specifiche per i pazienti affetti da patologie croniche
  • Promuovere uno stile di vita sano fin dai primi mesi di vita, insegnando alle mamme e ai giovani pazienti ciò che fa bene e ciò che andrebbe evitato

Ma quando bisogna rivolgersi al pediatra? Il genitore è tenuto a richiedere un consulto ogni volta che il bambino manifesta i sintomi tipici di una patologia infettiva (rosolia, morbillo, orecchioni, varicella, etc), è vittima di un trauma grave, trova difficoltà nell’eseguire movimenti specifici, sembra affetto da disturbi emotivi, si comporta in maniera strana o insolita.

Cosa fa il pediatra?

L’età evolutiva è una delle fasi cruciali del ciclo vitale di ogni persona (al pari della terza età), essendo la salute dei bimbi più vulnerabile: ecco perché il pediatra focalizza la propria attenzione sulla diagnosi precoce di potenziali patologie e disturbi. Come la maggior parte dei professionisti della salute, anche il pediatra visita il paziente, ne valuta lo stato di salute, effettua l’anamnesi e diagnostica eventuali disturbi e patologie.

Oltre che in fase di diagnosi, la figura del pediatra è fondamentale soprattutto in sede di anamnesi, in quanto spesso i giovani pazienti non padroneggiano ancora buone capacità comunicative; il pediatra, in virtù della sua esperienza, è in grado di cogliere gli elementi più importanti e individuare la sintomatologia tipica delle malattie infantili. Tuttavia, resta molto importante anche la consultazione con i genitori, prima, durante e dopo la visita.

Terminati i controlli, il pediatra propone un programma terapeutico, oppure consiglia ulteriori visite di approfondimento, tese ad individuare le cause profonde del disturbo ed il trattamento più adeguato. Nell’ambito della prevenzione, il medico è tenuto a prescrivere vaccinazioni e comportamenti idonei, tesi a ridurre le possibilità di contrarre determinate malattie.

Quando è necessario rivolgersi ad un pediatra?

Il pediatra monitora lo sviluppo fisico, intellettivo e sociale del bambino, ne controlla la crescita (altezza, peso, sviluppo funzionale degli organi e dei vari sistemi, etc) e consiglia ai genitori cosa fare durante le varie fasi dello sviluppo. La visita dal pediatra è molto importante qualora sia necessario diagnosticare l’origine di determinati disturbi comportamentali, problemi al linguaggio, disordini alimentari o del ciclo sonno-veglia. In quest’ottica, il pediatra collabora con i genitori del ragazzo, ma anche con gli altri specialisti implicati (logopedisti, psicologi, fisioterapisti, etc) e con le istituzioni scolastiche. È molto importante, infatti, coordinare una terapia efficace con tutti i soggetti coinvolti nella crescita del ragazzo, monitorandone attentamente gli effetti. Qualora il ragazzo dovesse mostrare sintomi o comportamenti più severi del previsto, oppure fosse colpito da problemi di deambulazione o altri disturbi parzialmente invalidanti, allora la soluzione potrebbe essere affidarsi alle cure di un pediatra a domicilio, come quelli messi a disposizione da EpiCura. Il supporto costante di uno specialista sempre disponibile può rivelarsi fondamentale in moltissimi casi.

Quando contattare un pediatra a domicilio?

Per fortuna, i centri specializzati come EpiCura offrono a tutti la possibilità di ottenere l’intervento di un pediatra a domicilio, esattamente come accade per infermieri, OSS e fisioterapisti. In generale, il pediatra è un riferimento importante per tutta la famiglia. I genitori dovrebbero richiederne l’intervento qualora abbiano bisogno di supporto o di una consulenza tesa a trattare o individuare un disturbo tipico della prima infanzia o della pubertà.

Nel caso in cui il ragazzo sia impossibilitato a muoversi, diventa fondamentale contattare un pediatra a domicilio, che offrirà indicazioni importanti circa l’alimentazione, l’igiene, il luogo all’interno del quale il bambino è solito riposare e giocare e la gestione di determinate fasi della giornata in relazione all’ambiente domestico. Ma un pediatra a domicilio è importante anche quando il bambino è colpito da febbre alta e il genitore non vuole correre il rischio di peggiorare le sue condizioni. Pensare di portare fuori il bambino ed esporlo alle intemperie per raggiungere l’ambulatorio più vicino, potrebbe rivelarsi una scelta poco felice, soprattutto se le sue condizioni sono tali da necessitare di una visita urgente. Una visita a domicilio, infine, può essere utile anche nel caso il genitore abbia bisogno di una semplice valutazione clinica e desideri evitare attese significative in ambulatorio.

Un servizio pratico e sempre disponibile

In montagna, al mare, di notte o durante le vacanze: esistono frangenti durante i quali un genitore che ha urgente necessità di ricorrere ad uno specialista per la salute dei propri figli, non può fare altro che correre verso un Pronto Soccorso.

Fortunatamente, per evitare stress e file, EpiCura ha ideato un servizio di assistenza a domicilio, mettendo a disposizione specialisti affidabili e dalla lunga esperienza, anche durante i giorni di festa, i week end o, più in generale, nei periodi durante i quali è difficile trovare disponibilità.

richiedi ora una consulenza gratuita

Tra i motivi che hanno portato alla creazione di un servizio simile, oltre alla praticità di questa forma di supporto, ci sono quelli legati alla necessità di abbassare il numero dei ricorsi ai vari Pronto Soccorso, quasi sempre affollati, e alla volontà di ridurre le ansie e le preoccupazioni dei genitori, che non hanno sufficienti alternative alle strutture ospedaliere tradizionali. E tutto ciò avviene, non per caso, in un periodo storico durante il quale il comparto ospedaliero italiano se la passa tutt’altro che bene, a causa della mancanza ormai sistemica di fondi pubblici e personale. Nel 2017, la Federazione Italiana Medici Pediatri aveva stimato che a fronte di una popolazione in età pediatrica che superava gli 8 milioni di ragazzi, il 15% di questi non poteva contare su alcun professionista di riferimento. Inoltre, è stato calcolato che altri 3600 specialisti andranno in pensione entro i prossimi tre anni. Un quadro che mostra ancora meglio l’importanza di affidarsi ad un pediatra a domicilio.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento qui!
Per favore inserisci il tuo nome qui