Papilloma virus e papilloma lingua: sintomi e cure

HOME  / Salute e Prevenzione  /  ARTICOLO

Papilloma virus e papilloma della lingua: sintomi e cure

EpiCura

Indice

Infezione da Papilloma virus (HPV)

Lo Human Papilloma Virus, comunemente indicato con l’acronimo HPV, costituisce un gruppo formato da oltre 100 tipologie di virus.

Buona parte degli HPV causa lesioni benigne, tra cui i condilomi e i papillomi che colpiscono le mucose orali e genitali e le verruche che interessano la cute (di viso, mani e piedi).

Generalmente, le infezioni da HPV che colpiscono i genitali o altre parti del corpo regrediscono spontaneamente (circa nel 60% dei casi). Una piccola parte, però, se non adeguatamente trattata, può lentamente evolvere verso forme tumorali maligne.

Ad esempio, il tumore della cervice uterina è quasi sempre collegato alla presenza dell’HPV.

Il virus si replica sfruttando le cellule delle mucose e della cute, causandone una crescita abnorme (iperplasia), in grado di provocare le formazioni cui abbiamo fatto riferimento poc’anzi.

Spesso, tali escrescenze sono avvolte da uno strato esterno di cheratina, che è una delle condizioni tipiche di alcune forme dell’infezione.

In ogni caso, gli HPV più pericolosi e quindi da tenere sotto controllo sono quelli che colpiscono le vie respiratorie superiori (naso, palato, tonsille, lingua, faringe e laringe) e i genitali (pene, glande e scroto nell’uomo, vagina, perineo, cervice uterina e utero nella donna), essendo in grado di causare lesioni ad evoluzione maligna.

I sintomi dell’infezione da papilloma virus

I segni dell’HPV variano in relazione alla tipologia di infezione. In genere, i sintomi più comuni riguardano la formazione di verruche (soprattutto plantari e genitali).

Le verruche che interessano i genitali sono dette condilomi e possono comparire sulla parte esterna dei genitali, nella vagina, attorno o all’interno dell’ano, oppure sul perineo (la zona situata tra ano e vulva).

Tali lesioni hanno l’aspetto di escrescenze di piccole dimensioni e sono spesso disposte a grappolo.

Altre volte, invece, hanno l’aspetto di piccoli rigonfiamenti e tendono a sovrapporsi fra loro.

Buona parte delle lesioni causate dal papilloma virus non danno luogo a nessun sintomo; tuttavia, in alcuni casi le verruche possono causare fastidio, disagio o prurito.

Papillomi e condilomi che interessano il cavo orale, invece, possono causare gravi disagi, ragion per cui è bene farli analizzare ed asportare rapidamente.

Infezione da Papilloma Virus: cause e prevenzione

L’infezione si trasmette soprattutto mediante i rapporti sessuali, tanto che si tratta di una delle malattie sessualmente trasmesse più diffuse in assoluto.

Tuttavia, la trasmissione può avvenire anche tramite un semplice contatto fisico, ammesso che siano presenti cellule virali attive e abrasioni, tagli o lacerazioni sulla pelle e/o sulle mucose.

Anche le infezioni a carico del cavo orale e delle vie respiratorie si trasmettono attraverso pratiche quali il sesso orale e, quindi, in seguito al contatto tra genitali e mucosa.

Come spesso accade, gli individui immunodepressi sono i più esposti al contagio.

Più raramente, l’infezione da HPV può essere causata dalla frequentazione di luoghi nei quali si crea promiscuità (piscine, docce pubbliche, etc) e, quindi, in seguito al contatto con oggetti o superfici già utilizzati da individui infetti.

Per prevenire le infezioni da papilloma virus è necessario rispettare alcune semplici norme igieniche.

Innanzitutto, quando si frequentano ambienti comuni quali piscine e spogliatoi, è bene mantenere i piedi asciutti e puliti e indossare ciabatte di gomma.

Inoltre, per evitare di diffondere le verruche dalle mani alla bocca è fondamentale evitare di mangiarsi le unghie. Per ridurre il rischio di contrarre condilomi genitali è necessario limitare i rapporti a rischio e/o occasionali ed utilizzare sempre il preservativo (dispositivo in grado di neutralizzare la maggior parte dei batteri e dei virus).

È molto importante, infine, curare l’igiene personale. Alle donne sessualmente attive sono raccomandate visite ginecologiche periodiche e Pap Test, soprattutto se abbinato alla ricerca del DNA virale. Attualmente, è disponibile anche un vaccino, efficace nel 99% dei casi (https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2492590/ ).

Papilloma della lingua e del cavo orale: cos’è e quanto è grave?

Come accennato in precedenza, l’HPV è un virus che si trasmette facilmente tramite la saliva e può localizzarsi anche nel cavo orale.

L’infezione colpisce soprattutto persone con età compresa tra 18 e 50 anni ed è favorita da una scarsa igiene orale e, in massima parte, dal sesso orale. In ogni caso, è necessario che vi sia una riduzione o un’alterazione, anche temporanea, del sistema immunitario.

L’HPV può causare tre tipi di lesioni:
– il condiloma, lesione sessualmente trasmessa, singola o multipla
– il papilloma squamoso, molto frequente nel cavo orale, con particolare riferimento alla lingua, al palato molle, alle tonsille e all’ugola
– la verruca, più frequente sulla laringe e in grado di determinare quadri clinici di una certa gravità

Percentualmente, le degenerazioni cancerose nel cavo orale sono abbastanza rare, tuttavia è necessario sottoporre sempre la formazione asportata ad esami istologici, in modo da poter essere certi della natura benigna della stessa.

Papilloma della lingua: tipologie e trattamento

ll papilloma della lingua è una lesione peduncolata e in genere solitaria, dotata di piccole proiezioni digitiformi irregolari, che gli conferiscono il tipico aspetto a cavolfiore.

Ha un colorito roseo o bianco e dimensioni comprese tra pochi millimetri e 1-2 centimetri; il palato molle e la lingua sono le sedi in cui compaiono più frequentemente.

I condilomi, invece, si presentano come escrescenze solitarie o multiple, sessili o peduncolate, dotate di superficie liscia o appuntita. Si presentano più frequentemente nella parte posteriore dell’orofaringe, a livello del dorso linguale, del palate molle o del frenulo.

Si tratta, in entrambi i casi, di lesioni dipese da infezioni da HPV che, come abbiamo appurato, è lo stesso responsabile dei condilomi genitali e delle verruche plantari. Condiloma e papilloma alla lingua o al palato raramente si presentano sotto forma di lesioni multiple: in tal caso, si associano a stati gravemente carenziali del sistema immunitario.

Le lesioni causate dal papilloma virus non sono pericolose di per sé, tuttavia alcune varianti di HPV possono degenerare in carcinoma; per questo motivo, occorre sempre analizzarli ed asportarli con il laser.

Questa forma di chirurgia mini-invasiva è rapida e indolore, eseguibile in anestesia locale e senza alcuna precauzione particolare. Il laser è ormai il trattamento d’elezione per buona parte delle patologie otorinolaringoiatriche.

Bibliografia
– https://www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK448132/
– https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/17585425/

MedicoGenerico

Medici a domicilio

MedicoGenerico

7 giorni su 7, comodamente a casa tua

Seleziona città