Prima Notte Cucciolo – 5 cose da fare quando prendete un cucciolo

0
117
Prima Notte Cucciolo - 5 cose da fare quando prendete un cucciolo _ via visualhunt
Prima Notte Cucciolo - 5 cose da fare quando prendete un cucciolo _ via visualhunt

L’arrivo di un cucciolo è sempre un’emozione, ma costituisce anche una responsabilità non indifferente. Ognuno di noi si chiede prima notte cucciolo – cosa faccio??  È importante, infatti, che la scelta non sia fatta a cuor leggero, qualunque tipo di animale ha bisogno di cure e attenzioni che non possono essere lesinate.

Le cure veterinarie sono necessarie durante tutto il corso della vita del vostro animale, tuttavia sono particolarmente importanti soprattutto nelle prime settimane: vi sono infatti degli accorgimenti che devono essere eseguiti sui cuccioli per assicurargli una sicura e tranquilla crescita. 

Ecco quindi alcuni consigli per affrontare nel modo giusto l’arrivo di un cucciolo in casa ed in particolare la temuta “prima notte cucciolo“.

  1. Predisponi la casa per accogliere il cucciolo la prima notte

Prima dell’arrivo del cucciolo è opportuno fare una ricognizione della casa, il piccolo vorrà conoscere il luogo in cui vive, giocando, saltando e mordendo, quindi assicurati che non vi siano pericoli come liquidi tossici che potrebbe ingerire o oggetti che cadendo potrebbero arrecargli danno. 

I primi giorni saranno più complicati, ma sii paziente! Il cucciolo non conosce la casa, è troppo piccolo per rendersi conto di cosa è possibile e di ciò che è vietato.Rifornisciti di strumenti utili

2. Sempre prima dell’arrivo, prima della “prima notte cucciolo”, è consigliabile rifornirsi di strumenti utili, per esempio:

  • ciotole per cibo e acqua. Queste devono essere sempre tenute pulite in modo da non pregiudicare la salute dell’animale.
  • Una cuccia o un giaciglio comodo su cui riposerà. Soprattutto i primi giorni il nostro amico sarà spaesato e un po’ impaurito, predisporre sin da subito un luogo esclusivamente per lui lo aiuterà a prendere possesso della casa. 
  • Collare, guinzaglio e targhetta con il nome. Suggeriamo di scegliere un nome breve e il cui suono non possa essere confuso con i comandi che si impartiranno. 
  • Giochi per stimolare la sua curiosità e farlo sentire a proprio agio. Il cucciolo, come già detto, si sentirà a disagio durante i primi giorni soprattutto, il cambiamento di ambiente non sarà facile, instaurare un rapporto di fiducia attraverso il gioco lo aiuterà a fronteggiare al meglio questo periodo e, in generale, i cuccioli sono dei gran giocherelloni! 
  • Cibo, in base all’età e alle caratteristiche dell’animale. Per questo è opportuno consultare un veterinario che saprà indicarvi l’alternativa migliore, poiché la scelta dell’alimentazione è fondamentale per la crescita e la salute del cucciolo.
  • L’animale ha dei bisogni precisi, non dimenticarlo!

3. Parola d’ordine: Organizzarsi! Sembra ovvio, ma soprattutto per chi non ha mai avuto un animale, è bene ricordare che il nostro amico ha dei bisogni precisi che non possono essere messi da parte con il sopraggiungere di altri impegni. Si deve quindi essere consapevoli che l’arrivo di un cucciolo stravolgerà non solo la casa, perché dovrà essere preparata ad accoglierlo, ma anche la vita e i ritmi dei padroni. 

Per esempio, molto probabilmente il piccolo avrà necessità di passeggiare al mattino appena sveglio, i padroni quindi dovranno organizzare i propri tempi per farlo prima di andare a lavoro.

2. Godetevi il vostro animale

Date amore, ne riceverete incondizionatamente. Gli animali non sono giocattoli che possono essere usati e buttati via quando si vuole. Hanno sentimenti ed emozioni proprio come gli umani, non dimenticate mai di esprimergli il vostro amore fin dalla prima notte cucciolo, loro lo capiranno!

3. Scegliere il veterinario 

Ultimo, non per importanza, la scelta del veterinario. Designare un veterinario è una delle scelte più importanti da fare per la salute del nostro amico. Suggeriamo di nominare un veterinario prima dell’arrivo del piccolo, così da non dover andare nel panico al primo problema, probabile, che avrà il cucciolo. Nel caso in cui non sapessi a chi rivolgerti e volessi affidarti a personale esperto puoi rivolgerti al servizio veterinario di EpiCura. 

A questo proposito ricordiamo che è indispensabile predisporre alcuni passi obbligatori per il cucciolo, cioè:

  • visita generica,
  • applicazione del microchip,
  • sverminazione
  • vaccini

Quindi, dopo aver predisposto la casa, il cibo, i giochi e tutto ciò di cui necessita il nostro amico, nel felice caos che comporterà il suo arrivo è opportuno tenere conto di alcuni momenti fondamentali per la salute del piccolo. 

Per questo sarà indispensabile l’aiuto del veterinario, poiché unica figura competente riguardo la salute fisica presente e futura del nostro amico. 

4. Visita, applicazione del microchip, sverminazione e vaccini: proteggi il tuo cucciolo!  

Non appena arrivato, qualunque sia la provenienza del cucciolo, è di vitale importanza fare una prima visita per accertare lo stato di salute del piccino, anche perché vi sono alcune malattie infettive che possono essere molto pericolose se non diagnosticate in tempo.

Prima dei 2 mesi di vita (60 giorni) è poi obbligatorio per legge l’applicazione del microchip e la registrazione all’anagrafe. Quest’ultima è una banca dati in seno all’ASL che riporta i dati del proprietario e dell’animale (razza, sesso, colore, codice numerico del microchip). L’iscrizione all’anagrafe è obbligatoria nel caso di cani e gatti, facoltativa per altri animali quali conigli e criceti per esempio. Qui il portale su cui trovare le informazioni: http://www.salute.gov.it/anagcaninapublic_new/home.jsp. Infine è obbligatoria la registrazione prima di qualsiasi cessione dell’animale.

Anche in riferimento all’applicazione del microchip vige la stessa obbligatorietà. Il microchip è un dispositivo che riporta un codice numerico identificativo dal quale si può risalire al proprietario dell’animale, la cui mancanza comporta sanzioni amministrative comminate dall’ASL di riferimento. 

Tale indicazione legislativa è stata messa in atto da una parte, per permettere un veloce e certo riconoscimento nel caso di furto, ritrovamento o smarrimento dell’animale, dall’altra per arginare la riprovevole pratica di abbandono, soprattutto durante i mesi estivi. L’abbandono, oltre a essere un vergognoso atto è oggi punito con severe condanne penali. Qualora fossi testimone di un abbandono o trovassi un animale abbandonato è doveroso esporre denuncia ai carabinieri, polizia municipale, anagrafe predisposta (canina o felina) e servizio veterinario. 

Sempre durante le prime settimane è necessaria la sverminazione. Tutti i cuccioli nascono con vermetti intestinali che possono essere molto dannosi per la salute dell’animale. Per assicurare una sana vita al nostro amico è necessaria la sverminazione, una pratica di esclusiva competenza del veterinario, necessaria nelle prime settimane di vita del cucciolo. 

Infine, come avviene anche per gli uomini, anche i cani devono essere sottoposti ai vaccini. Per contrastare eventuali malattie che potrebbero manifestarsi in maniera dannosa, se non addirittura letale, tra la 6° e la 16° settimana di vita è necessario eseguire 3 cicli di vaccinazione per proteggere il nostro animale da patologie come virus influenzali, leptospirosi, parvovirosi ecc. 

Ancora un consiglio, prima della temuta e agognata prima notte cucciolo

5. Pacchetto cucciolo, scegli la sicurezza e la comodità

Per andare incontro alle esigenze non solo del cucciolo ma anche del proprietario, EpiCura ha pensato al “pacchetto cucciolo”. Un piano veterinario che include tutti i principali e fondamentali trattamenti per i cuccioli: visita, applicazione del microchip, sveminazione e vaccini. La comodità del servizio veterinario a domicilio, inoltre, ti permetterà di ricevere tutte le prestazioni in casa, quando ti è più comodo e nella più completa sicurezza, i nostri veterinari sono tutti certificati. 


Richiedi il parere di un Veterinario.

Inserisci i tuoi dati, verrai ricontattato nei prossimi 15 minuti!

Cliccando sul pulsante dichiaro implicitamente di avere un’età non inferiore ai 16 anni nonché di aver letto l’informativa sul trattamento dei dati personali come reperibile alla pagina https://www.epicuramed.it/privacy-policy/.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore scrivi il tuo commento qui!
Per favore inserisci il tuo nome qui