Riabilitazione post operatoria

Fisioterapisti a domicilio 7 giorni su 7

Fisioterapisti certificati
Intervento entro 24 ore
Prestazioni coperte da assicurazione
PrenotaRichiedi informazioni

Le recensioni dei nostri pazienti

Riabilitazione Post Operatoria

Cos’è la riabilitazione post operatoria?

La riabilitazione post operatoria è un percorso fisioterapico volto al ripristino delle normali attività motorie e della flessibilità, a seguito di un intervento chirurgico o di un evento traumatico, attraverso esercizi mirati sia attivi che passivi, manipolazioni massoterapiche, mobilitazioni dell’arto.

I trattamenti fisioterapici di volta in volta, oltre al focus principale sul recupero della zona interessata, avranno lo scopo di: educare circa il corretto utilizzo di eventuali tutori e supporti momentanei; gestire possibili aderenze cicatriziali; recuperare nel caso di trofismo muscolare; rieducare il paziente tramite ginnastica posturale segmentaria o globale.

Tempistiche della riabilitazione post operatoria

Non vi sono tempistiche e modalità fisse per il recupero post operatorio, poiché varia è la casistica e differenti sono gli approcci con cui il paziente risponde alle cure.
Non dipende semplicemente dalle abilità del fisioterapista o dagli esercizi, ma anche dall’opportuna predisposizione della persona in cura e dalla personale tolleranza fisica ai trattamenti, oltre che ovviamente dalla gravità della situazione e dalla zona interessata; è chiaro che un intervento per l’apposizione di una protesi bisogna di tempi di recupero più lunghi rispetto a un intervento per la stabilizzazione di lussazioni importanti e frequenti, per esempio.

Tutti questi elementi oggettivi - gravità della situazione, motivazione del paziente e competenza del fisioterapista - risentono non poco dell’aspetto psicologico e del rapporto empatico che è importante che si costruisca tra fisioterapista e paziente. Spiegheremo successivamente come il servizio di fisioterapia a domicilio di EpiCura abbia pensato soprattutto a questo aspetto.

Come si esegue la riabilitazione post operatoria: le 5 fasi

La durata degli interventi post operatori viene regolata sulla base della diagnosi e dell’anamnesi effettuate durante la prima seduta in cui il fisioterapista definisce il percorso attraverso una valutazione fisioterapica.
Vi sono più fasi progressive il cui passaggio viene calibrato sulla base del raggiungimento dei risultati previsti, con il supporto di esercizi terapeutici con tecniche manuali e strumentali.

  • La prima fase, tra le più critiche, in cui il fisioterapista assiste il paziente nel controllo del dolore e dell’infiammazione, stimolando processi che aiutino a riparare i tessuti, anche utilizzando strumentazione adeguata come la tecar
  • Nella seconda fase l’obiettivo è il movimento senza dolore, una fase delicata di mobilitazione dei tessuti e dell’articolazione in cui è importante procedere molto gradualmente poiché si potrebbero facilmente presentare delle complicazioni post chirurgiche che pregiudicano il percorso di guarigione.
    Durante questa fase è molto importante la presenza di un fisioterapista competente dal momento che se l’intervento è troppo aggressivo si rischia di aumentare lo stato infiammatorio, se troppo delicato si pregiudica l’avanzamento della guarigione
  • Durante il terza fase si focalizza l’attenzione verso il recupero del tono muscolare, che supporta e agevola il movimento, attraverso esercizi attivi controllati dal fisioterapista. Esercizi che possono essere isometrici - in cui non si muove l’articolazione, ma si lavora sul muscolo - o esercizi isotonici - in cui l’articolazione si muove per gradi - sarà il fisioterapista a calibrare le due modalità per lo specifico disturbo.
  • La quarta fase è volta all’evoluzione del movimento, con esercizi mirati al recupero della coordinazione.
  • Nell’ultimo periodo il fine è il recupero totale del movimento e dell’autonomia del paziente tramite la ginnastica propriocettiva, la quale comprende esercizi funzionali specifici per ogni tipo di articolazione.
    Questa fase rientra nella cosiddetta fisioterapia preventiva che riduce la possibilità di futuri infortuni, molto probabili in pazienti che non hanno adeguatamente affrontato un percorso fisioterapico ad hoc, soprattutto nei pazienti anziani o negli sportivi.

In generale si distinguono due grandi categorie di patologie respiratorie:

Quando fare fisioterapia post operatoria

La fisioterapia post operatoria riguarda tutti quei casi in cui si ha necessità di intervenire per il recupero della normale mobilità, quindi fa riferimento a varie parti del corpo. Tra i vari casi troviamo:

  • ricostruzione, manipolazione, stabilizzazione, acromionplastica, frattura della spalla;
  • fratture, artroscopia e apposizione di protesi dell’anca (soprattutto nei pazienti anziani);
  • frattura, epicondilite o gomito del tennista e frattura al gomito;
  • tunnel carpale, tendiniti, frattura a polso e mani;
  • artroscopia, riparazioni e ricostruzioni del legamento e del menisco, fratture, condroplastica del ginocchio;
  • stabilizzazione dinamica, discectomia e micro discectomia, laminectomia, discoplastica di collo e schiena;
  • riparazione legamento, artroscopia, frattura, ricostruzione tallone d’Achille e frattura di caviglia e piedi.

Quando iniziare la riabilitazione dopo l’operazione

Sostanzialmente vi sono 2 tipi di interventi a cui segue la riabilitazione post operatoria: trattamenti chirurgici di artroscopia e trattamenti di chirurgia protesica.

Tuttavia la riabilitazione fisioterapica è indicata, non solo in casi di operazioni chirurgiche, ma anche qualora si presentassero patologie o traumi, i quali presuppongono però trattamenti differenti.

In ogni caso, cominciare la riabilitazione post operatoria dipende dal tipo di intervento. In alcuni casi si dovrà aspettare qualche giorno o settimana prima di effettuare il ciclo di sedute di fisioterapia dopo un intervento, in altri è possibile beneficiare dei vantaggi della riabilitazione post operatoria già dal primo giorno di degenza.
Sarà solo la valutazione del medico e del fisioterapista che decreterà l’inizio effettivo della terapia riabilitativa.

Benefici della riabilitazione post operatoria

Come già accennato, i benefici della riabilitazione post operatoria e, quindi, i tempi di recupero della completa mobilità, sono legati a vari fattori tra cui: la professionalità del fisioterapista, perché solo tale figura, di concerto con il medico, può stabilire il percorso fisioterapico più adeguato per il recupero; il tipo di intervento che la persona ha affrontato e lo stato dell’articolazione; non ultimo, un elemento che gioca un ruolo fondamentale sulla buona riuscita della terapia post operatoria è la volontà del paziente e la tolleranza e resistenza fisica.

Per questo è opportuno rivolgersi a personale competente che potrà comprendere non solo i fattori oggettivi legati al caso, ma anche quelli soggettivi del paziente, calandosi nella sua situazione e suggerendo il miglior programma riabilitativo per recuperare nel minor tempo possibile, seguendo le varie fasi prima elencate, senza arrecare dolore o disagio al paziente.

Cosa faranno per te i fisioterapisti di EpiCura

Gli esercizi per la riabilitazione post operatoria presuppongono studio ed esperienza, poiché, come detto, se eseguiti in maniera troppo aggressiva o troppo delicata pregiudicherebbero la buona riuscita della percorso terapeutico e, nei casi più gravi, aggravare lo stato infiammatorio.
Per questo è fondamentale affidarsi a mani esperte dal momento che la qualità del lavoro del fisioterapista gioca un ruolo primario nella terapia, così come la comprensione da parte del fisioterapista, dello stato del paziente.

I fisioterapisti di EpiCura sono qualificati per l’esecuzione della riabilitazione post operatoria, rispettando alcune regole basilari come la creazione di un ambiente confortevole e di un rapporto empatico, condizioni che si riescono a costruire in maniera più adeguata all’interno di un ambiente familiare.
Per questo il servizio di fisioterapia a domicilio di EpiCura è indicato per situazioni di questo tipo, poiché il paziente si troverà in un ambiente più confortevole e comprensivo e nel quale per il fisioterapista sarà più facile entrare in empatia, accorciando i tempi di ripresa e, al contempo, eliminando disagi riguardanti spostamenti e tempi di attesa.

PrenotaRichiedi informazioni
Perché scegliere EpiCura?

  • Personale certificiato
  • Referente dedicato
  • Piani di assistenza personalizzabili
  • Prezzi accessibili
  • Interventi tempestivi
  • Prestazioni coperte da assicurazione

Parlano di noi

Le più importanti testate italiane parlano di noi

'L'ospedale del futuro è porta a porta. A casa i malati guariscono prima' La Stampa

Hai bisogno di altre informazioni?

Compila il form, ti ricontattiamo subito per chiarire ogni tuo dubbio. Se invece preferisci chiamarci ci trovi al numero verde gratuito 800 909 209 (rispondiamo tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00).

Numero verde

Scrivici per maggiori informazioni
Desidero ricevere maggiori informazioni sui servizi di EpiCura, comprese promozioni e novità.
Trovi l'informativa completa qui.
Accetto l'informativa della Privacy.
Trovi l'informativa completa qui.

EpiCura S.r.l. • Corso Carlo e Nello Rosselli 91, 10129 Torino (TO) • P.Iva 11744440014 • © 2020 - Tutti i diritti riservati