Medicazioni semplici e complesse

Infermieri a domicilio 7 giorni su 7

Infermieri certificati
Intervento entro 24 ore
Prestazioni coperte da assicurazione
PrenotaRichiedi informazioni

Le recensioni dei nostri pazienti

Medicazioni semplici e complesse

Cos’è una medicazione?

La medicazione è un trattamento infermieristico volto alla rigenerazione di danni ai tessuti dell’apparato tegumentario, che possono essere di natura traumatica, patologica o conseguenza di interventi chirurgici.
In generale, è un procedimento per proteggere la ferita dall’ambiente esterno, favorendone la cicatrizzazione e riducendo il rischio di infezioni.

Quanti tipi di medicazioni vi sono?

Gli scopi e, quindi, le tipologie di medicazioni sono di 4 tipi:

  • Preventiva: in questi casi la medicazione ha l’obiettivo di prevenire lesioni che potrebbero accadere in zone sottoposte a frizione o pressione, per esempio nelle persone costrette a un prolungato periodo di immobilità.
  • Di copertura: si potrebbe definire di seconda medicazione, poiché serve più che altro a contenere applicazioni per il risanamento vero e proprio della ferita come unguenti, creme ecc.
  • Protettiva: il fine di questo tipo è principalmente la protezione da contaminazioni esterne o da traumi meccanici, per far si che non vengano alterate le condizioni di guarigione, nel caso, per esempio per ferite di natura chirurgica.
  • Curativa: volta specificatamente a favorire la guarigione, oltre che a proteggere ovviamente da agenti esogeni e traumi.

Le prime due sono relativamente semplici, è quindi possibile che vengano gestite da personale non infermieristico, come l'operatore socio-sanitario su precise indicazioni del medico o dell’infermiere. Le successive invece sono di esclusiva competenza infermieristica.

Anche in riferimento a questa differenziazione le medicazioni si possono raggruppare in 2 gruppi: semplice e complessa o avanzata.

Che differenza c’è fra medicazioni semplici e complesse?

La medicazione semplice viene eseguita su lesioni di lieve entità, che manifestano secrezioni minime che tendenzialmente guariscono alla prima intenzione, cioè rapidamente. Lesioni come quelle successive a incisioni chirurgiche, eritemi o lesioni da pressione non gravi. Lacerazioni di questo tipo vengono trattate applicando sulla cute una protezione per proteggere la ferita, favorendone la guarigione.

La medicazione avanzata o complessa, invece, si inserisce all’interno di un percorso di cura più complesso, per modalità di esecuzione e precisione nella valutazione iniziale, per trattare lesioni più gravi.
Si utilizzano materiali di copertura biocompatibili che stimolano, attraverso l’interazione coi tessuti con cui vengono a contatto, una risposta specifica volta a conseguire un più rapido processo di guarigione, creando un microambiente umido, ottimo per far risanare al meglio la lesione.
Medicazioni di questo tipo richiedono una gestione più impegnativa, con competenze specifiche e diversi sono gli ausili necessari, quindi sono eseguibili solamente da personale infermieristico.

I materiali utilizzati possono essere di 3 tipi:

  • attivi, cioè agiscono attivamente determinando la buona riuscita della guarigione;
  • passivi, i quali assorbono il liquido che fuoriesce da ferite con infiammazione, il cosiddetto essudato e proteggono l’apertura dagli agenti esterni che danneggerebbero ulteriormente la ferita;
  • interattivi, che regolano il microambiente della lesione.

Non vi è una medicazione che possa coprire tutte le varie fasi di guarigione, è l’infermiere o il medico che valuta il presidio corretto, in base alle condizioni della lesione, è infatti prerogativa fondamentale e necessaria identificarne l’esatta eziologia.

Scopi delle medicazioni avanzate

In generale, a prescindere dalla natura della lesione e dal metodo utilizzato, gli obiettivi che si pone lo specialista che utilizza una medicazione saranno:

  • educare il paziente e i familiari nella corretta gestione della lesione e dei comportamenti da adottare;
  • prevenire o trattare un infezione;
  • creare un ambiente umido intorno alla ferita, favorevole per la guarigione;
  • gestire l’essudato della lesione;
  • rimuovere il tessuto devitalizzato, il cosiddetto escara;
  • proteggere la lacerazione da elementi esterni dannosi che potrebbero contaminare la sezione;
  • tutelare la zona anche da danni di traumi meccanici;
  • favorire il processo di guarigione grazie al mantenimento di temperatura, livello di umidità e pH adeguati.

Gli scopi elencati potranno essere perseguiti, a discrezione del medico o dell’infermiere, con una singola medicazione avanzata o con una combinazione di più medicazioni.

Tipologie e caratteristiche delle medicazioni

Come detto, varie sono i tipi di medicazioni tra le quali scegliere, differenti per caratteristiche e quindi per effetti procurati, tra queste:

  • schiume;
  • alginati;
  • medicazioni non aderenti;
  • medicazioni composte;
  • garze impregnate;
  • idrocolloidi;
  • idrofibre;
  • idrogeli;
  • collagene.

Le caratteristiche che distinguono le varie medicazioni fanno riferimento a:

  • adesività;
  • capacità assorbente;
  • capacità idratante;
  • conformabilità.

La combinazione delle varie caratteristiche ovviamente darà vita a precisi risultati ed è su questi che i professionisti, consci delle proprietà e valutata l’eziologia della ferita, si baseranno per effettuare la scelta più opportuna.

Anche per questo è importante affidarsi esclusivamente a personale specializzato, perché deve avere competenze non solo per la valutazione della ferita, ma anche per conoscere esattamente i rimedi più opportuni da applicare.

Quali fattori tenere in considerazione durante la valutazione della lesione

Durante la presa in carico lo specialista tiene conto di vari fattori per soppesare le condizioni della persona, attenzionando anche elementi come dolore, la dieta che segue il paziente e lo stato nutrizionale (se per esempio si è in presenza di persone obese o gravemente sottopeso), l’età, eventuale patologia correlata (come il diabete), oltre all’applicazione di alcune scale di valutazione, in base alla natura della lesione. Per esempio, la scala EPUAP per le lesioni da pressione o ASEPSIS per le ferite chirurgiche.

Nella valutazione chiaramente rientrano l’esamina delle caratteristiche delle ferite come dimensioni, localizzazione, livello di vascolarizzazione della zona, stato della cute, eventuali segni di infezione e quantità e tipo di essudato.

In cosa ti saranno utili gli infermieri di EpiCura

Gli infermieri di EpiCura sono tutti qualificati e certificati, potrai essere certo di affidarti a personale con esperienza e competenza.

Inoltre il servizio di infermieri a domicilio di EpiCura ti permetterà di evitare spostamenti e attese, poiché i nostri specialisti ti raggiungono ovunque tu voglia, non solo a casa, nel giorno e all’ora che ti è più comoda, anche di sera e nei fine settimana.

In alcuni casi è di fondamentale importanza intervenire a domicilio, come nel caso di decorsi post ospedalieri, in pazienti allettati o in generale per tutti coloro che hanno difficoltà a spostarsi da casa, nei quali anche una richiesta semplice come quella della flebo risulta essere problematica e di difficile gestione. Con EpiCura potrai prenotare online con pochi semplici click o per telefono.

PrenotaRichiedi informazioni
Perché scegliere EpiCura?

  • Personale certificiato
  • Referente dedicato
  • Piani di assistenza personalizzabili
  • Prezzi accessibili
  • Interventi tempestivi
  • Prestazioni coperte da assicurazione

Parlano di noi

Le più importanti testate italiane parlano di noi

'L'ospedale del futuro è porta a porta. A casa i malati guariscono prima' La Stampa

Hai bisogno di altre informazioni?

Compila il form, ti ricontattiamo subito per chiarire ogni tuo dubbio. Se invece preferisci chiamarci ci trovi al numero verde gratuito 800 909 209 (rispondiamo tutti i giorni dalle 8.00 alle 21.00).

Numero verde

Scrivici per maggiori informazioni
Desidero ricevere maggiori informazioni sui servizi di EpiCura, comprese promozioni e novità.
Trovi l'informativa completa qui.
Accetto l'informativa della Privacy.
Trovi l'informativa completa qui.

EpiCura S.r.l. • Corso Carlo e Nello Rosselli 91, 10129 Torino (TO) • P.Iva 11744440014 • © 2020 - Tutti i diritti riservati